Comunicare il progetto: la Terramara ha fatto tappa a Nonantola

Comunicare il progetto: la Terramara ha fatto tappa a Nonantola

Martedì 28 marzo lo scavo è stato presentato presso l’aula didattica del Museo di Nonantola (Mo), grazie all’invito del gruppo ArcheoNonantola. Simone Bergamini ed io abbiamo potuto raccontare, a un pubblico molto numeroso e interessato, sia la ricerca scientifica che l’aspetto di Archeologia Partecipata caratterizzanti il progetto. L’invito è arrivato in seguito alla visita alla Terramara del presidente di ArcheoNonantola, assieme ad alcuni soci, durante […]

Leggimi Commenta

La Terramara raccontata su Archeostorie. Journal of Public Archaeology

La Terramara raccontata su Archeostorie. Journal of Public Archaeology

Nel primo numero di Archeostorie. Journal of Public Archaeology, presentato il 18 febbraio al TourismA di Firenze, raccontiamo in un articolo la nostra esperienza di Archeologia Partecipata.

Leggimi Commenta

Il concorso “Tazze con le Corna” tra condivisione e partecipazione

Il concorso “Tazze con le Corna” tra condivisione e partecipazione

Il concorso di scrittura creativa per bambini ispirato allo scavo, è giunto al momento della premiazione. Lasciando spazio alla propria fantasia, i piccoli visitatori dello scavo hanno imparato a interrogare e interpretare quelle particolari tazze e ricostruire, attraverso i loro racconti e poesie, storie di persone come noi, vissute a Pilastri 3500 anni fa.

Leggimi Commenta

Tazze con le corna. I racconti della Terramara

Tazze con le corna. I racconti della Terramara

Siete invitati lunedì 19 dicembre alle ore 10.30 nella Sala 2000 di viale G.Matteotti n.10 di Bondeno alla premiazione del concorso di scrittura creativa rivolto alle scuole “Tazze con le corna” e la presentazione del volume dedicato all’iniziativa.

Leggimi Commenta

L’antico vino della Terramara di Pilastri si presenta

L’antico vino della Terramara di Pilastri si presenta

Oltre 80 persone curiose e entusiaste hanno partecipato giovedì 1 dicembre alla tavola rotonda che si è tenuta a Bondeno, dedicata all’eccezionale scoperta del consumo di vino alla Terramara di Pilastri, uno dei più antichi finora attestati in Nord Italia.

Leggimi Commenta

Bronzo DiVino. Una tavola rotonda per conoscere e assaporare.

Bronzo DiVino. Una tavola rotonda per conoscere e assaporare.

Invito alla serata “Bronzo Divino” che si terrà in data 1 dicembre alle ore 20.30 alla Casa Operaia di Bondeno. Interverranno numerosi ricercatori e studiosi, come M.Vidale, A.Pecci, E.Canducci, B.Zappaterra e G.Accetta.

Leggimi Commenta

Un grazie speciale al Gruppo Genitori di Pilastri

Un grazie speciale al Gruppo Genitori di Pilastri

Il gruppo di genitori di Pilastri ha donato una cospicua somma di denaro alla Associazione Bondeno Cultura a sostegno delle attività di ricerca correlate allo scavo della Terramara di Pilastri. Si coglie l’occasione per ringraziarli pubblicamente.

Leggimi Commenta

Alla scoperta della Terramara: curiosità e coinvolgimento alla visita guidata

Alla scoperta della Terramara: curiosità e coinvolgimento alla visita guidata

Le visite guidate per adulti e bambini organizzate il 23 ottobre scorso hanno interessato e coinvolto attivamente i visitatori, i quali hanno potuto sia vedere gli scavi che toccare con mano l’archeologia attraverso i laboratori didattici.

Leggimi Commenta

Archeologia e storia di Bondeno e della bassa valle del Po: presentato il nuovo volume

Archeologia e storia di Bondeno e della bassa valle del Po: presentato il nuovo volume

L’archeologia e la storia della bassa valle del Po protagoniste di un nuovo volume, presentato dal prof. Livio Zerbini (Unife) il 15 ottobre alla Sala 2000 di Bondeno.

Leggimi Commenta

Nitzi, il cucciolo della terramara

Nitzi, il cucciolo della terramara

La Terramara di Pilastri ha una sua mascotte ufficiale: il cranio di un cagnolino vissuto negli ultimi tempi dell’età del Bronzo nel nostro villaggio è stato adottato dal team di scavo e ribattezzato “Nitzi”, in ossequio al più celebre e più antico Uomo del Similaun (e non solo). Da oggi Nitzi figura tra le attrattive a disposizione dei giovanissimi visitatori del sito archeologico.

Leggimi Commenta