Bronzo DiVino. Una tavola rotonda per conoscere e assaporare.

Giovedì 1 dicembre alle ore 20.30, grazie alla gentile collaborazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Bondeno e Dall’Antunna allo Zenzero, si terrà alla Casa Operaia di Bondeno una esclusiva tavola rotonda, organizzata dall’Associazione Bondeno Cultura, il Gruppo Archeologico di Bondeno ed il workgroup Culture Keys.  Protagonista della serata sarà un elemento fondamentale della  tradizione enogastronomica territoriale: il vino. Le ricerche condotte negli ultimi anni sui materiali archeologici recuperati durante le campagne di scavo della Terramara di Pilastri hanno costituito uno spunto importante per radunare vari progetti, approfondire la conoscenza e la cultura del consumo di vino in Emilia Romagna, dalle sue origini ai giorni nostri.

La serata vedrà l’intervento di importanti relatori, ognuno dei quali relazionerà sulla bevanda in merito a diversi aspetti, dal punto di visto storico, alimentare e agronomico: il Prof. Massimo Vidale,  docente di Archeologia dei processi produttivi all’Università di Padova, insieme con la dott. Alessandra Pecci dell’Universidad de Barcelona – Departimento de Arqueologia, illustrerà gli importanti risultati ottenuti grazie all’applicazione di indagini molecolari su campioni di frammenti di ceramica provenienti dal sito archeologico di Pilastri, datato all’età del Bronzo.

Sarà presente il prof. Edgardo Canducci, docente di Alimentazione e nutrizione umana dell’Università di Ferrara. Profondo conoscitore della dieta delle popolazioni antiche, parlerà del consumo di vino durante l’età del Bronzo e dei tipi di vini che si producono nel nostro territorio. L’intervento verterà anche sul tema dell’educazione al consumo del vino, con particolare riferimento alle nuove generazioni, per una maggiore sensibilizzazione verso i danni che può arrecare. All’incontro parteciperanno inoltre i proff. Giovanni Accetta e Barbara Zappaterra, docenti all’IIS “I. Calvi” di Finale Emilia e promotori del progetto “Alla riscoperta dell’uva pellegrina”, un tipo di uva molto antico, di cui sono presenti attestazioni in terra padana già dalla metà del ‘600, ma ad oggi poco diffusa sul territorio.

A moderare gli interventi saranno Daniele Biancardi, presidente dell’Associazione Bondeno Cultura e Stefano Tassi, membro del Gruppo Archeologico di Bondeno e del workgroup Culture Keys. Dopo tanto parlar di vino, i palati sicuramente arsi potranno trovare sollievo con una degustazione di vini del territorio, offerti da produttori della provincia di Ferrara: dopo gli interventi sarà possibile assaggiare i vini offerti da Mattarelli Vini di Vigarano Mainarda (Fe) e quelli della Tenuta Garusola della coop. “Giulio Bellini”, di Filo di Argenta (Fe). La serata, che consentirà di scoprire nuovi aspetti della bevanda di Bacco anche attraverso gli assaggi di risotto al vino preparati dallo chef Nicola D’Andrea di Dall’Antunna allo Zenzero, è ad ingresso libero.

Scarica la locandina dell’evento: Locandina Bronzo diVino

Post comment

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: