Alla scoperta della Terramara: curiosità e coinvolgimento alla visita guidata

Prima della chiusura dello scavo, che avverrà venerdì 28 ottobre, si è tenuta domenica scorsa l’ultima visita guidata domenicale allo scavo della Terramara di Pilastri. Alle ore 15 un nutrito gruppo di persone si è ritrovato davanti alla ex-scuola elementare di Pilastri per approfittare della possibilità di immergersi nella storia e riscoprire una parte del proprio passato.

Per la prima volta, dall’avvio del Progetto della Terramara, sono stati separati i piccoli visitatori dai grandi per poter offrire loro due visite guidate organizzate ad hoc. Gli adulti, una cinquantina, sono stati accompagnati sullo scavo e introdotti, in maniera semplice ma diretta, a scoprire il lavoro dell’archeologo e i risultati della campagna 2016. Nel contempo, una decina di bimbi è stata guidata prima alla scoperta del magico ed entusiasmante mondo dell’archeologia, con l’ausilio di pannelli didattici, e poi accompagnata verso lo scavo dove, sentendo parlare la loro lingua ma senza mai uscire dalla scientificità, hanno potuto vedere dal vivo ciò che era appena stato spiegato loro. Un’occasione dunque particolare e nuova per immergersi nel racconto archeologico e nell’età del bronzo, che i visitatori hanno deciso di cogliere al volo. Al termine della visita guidata, i due gruppi sono stati riaccompagnati verso la ex-scuola, che attualmente ospita gli archeologi, dove è stato allestito uno spazio per visionare una parte dei reperti più significativi rinvenuti quest’anno e un angolo dedicato all’archeologia sperimentale e ai libri. Ad attenderli anche due laboratori didattici, aperti anche agli adulti che li avevano richiesti: “Artigiani del passato”, in cui si lavora l’argilla per ricostruire i vasi della Terramara, e “Dall’uovo al colore”, in cui si creano colori a partire da materiali naturali per realizzare disegni di animali e manufatti rinvenuti nel sito.

Un modo, questo, per coinvolgere attivamente i pubblici e avvicinarli sempre di più a una disciplina complessa come l’archeologia, arrivando così a comprendere l’importanza della riscoperta della propria memoria storica.

  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  • cof
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10







Foto di Chiara Milanesi

Post comment

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: